Intervenendo su quattro fattori di rischio (obesità, ipertensione, abuso di alcol e diuretici) si potrebbero evitare il 77% dei casi di gotta.

È il risultato di uno studio condotto da ricercatori del Massachusetts General Hospital e Harvard Medical School, Boston, Massachusetts (Usa), pubblicato su JAMA Network open.

Lo studio di coorte prospettico ha incluso più di 50mila professionisti della salute di sesso maschile arruolati nel 1986 e seguiti tramite questionari ogni 2 anni fino al 2012. I casi di gotta auto-segnalati sono stati confermati fino a giugno 2015.

I partecipanti sono inclusi nel gruppo a basso rischio di malattia determinato dalla combinazione di 4 fattori: indice di massa corporea normale (BMI  <25), nessuna assunzione di alcol, aderenza alla dieta Dietary Approaches to Stop Hypertension (DASH) e nessun uso di diuretici.

Nella coorte di 44.654 uomini (età media 54, anni) senza storia di gotta al basale, durante 26 anni di follow-up, 1741 (3,9%) hanno sviluppato gotta.

Tra tutti i partecipanti, il rischio attribuibile nella popolazione (PAR) per i 4 fattori di rischio combinati (BMI, dieta, uso di alcol e uso di diuretici) era del 77% (IC 95% 56-88%).

Tra gli uomini con peso normale (BMI <25,0) e sovrappeso (BMI 25,0-29,9) i ricercatori hanno stimato che più della metà dei casi di gotta si poteva prevenire con la combinazione di dieta in stile DASH, nessuna assunzione di alcol e nessun uso di diuretici. Questo dato non è però valido tra gli uomini con obesità (BMI ≥30).

Gli autori concludono che: “I risultati di questo studio di coorte suggeriscono che ridurre il grasso in eccesso e altri fattori modificabili ha il potenziale per prevenire la maggior parte dei casi di gotta tra gli uomini. Gli uomini con obesità potrebbero non beneficiare di altre modifiche se non perdono peso.”

Back To Top