skip to Main Content
Un Punteggio Per La Fibromialgia Nei Pazienti Reumatici

Un semplice strumento di valutazione facilita la diagnosi

Il semplice punteggio FAST (Fibromyalgia Assessment Screening Tool) può facilitare la diagnosi di fibromialgia in pazienti con altre malattie reumatiche, secondo i risultati di uno studio pubblicato sul “Journal of Rheumatology” da Kathryn Gibson del Liverpool Hospital a Sidney (Aus) e colleghi.

Lo studio colma una lacuna che si evidenzia nella pratica clinica quotidiana, dato che la fibromialgia è comune nei pazienti con malattie reumatiche, ma non esiste un marker diagnostico per la malattia. L’American College of Rheumatology ha sviluppato criteri di classificazione per questo disturbo che però sono in genere sottoutilizzati.

L’obiettivo dello studio era identificare gli indici che potessero fornire indizi sulla presenza di fibromialgia in pazienti con altre malattie reumatiche sulla base base dei punteggi ottenuti nel multidimensional health assessment questionnaire (MDHAQ): l’indice FAST3 è costituito da un punteggio cumulativo della checklist dei sintomi, del conteggio delle articolazioni dolorose e della visual analog scale (VAS) per il dolore (FAST3-P) o per l’affaticamento (FAST3-F). L’indice FAST4 è costituito da un punteggio cumulativo della checklist dei sintomi, conteggio delle articolazioni dolorose, VAS del dolore e VAS della fatica.

La diagnosi di fibromialgia secondo i criteri del 2011 era evidente nel 24% dei pazienti con artrite reumatoide, nel 38% di quelli con osteoartrosi e nel 21% di quelli con artrite psoriasica. È stata stabilita una diagnosi clinica di fibromialgia nel 22%, 38% e 29% dei partecipanti con artrite reumatoide, osteoartrosi e artrite psoriasica, rispettivamente.

L’analisi dei dati ha mostrato che un punteggio FAST3-P ≥2 classifica correttamente il 90,9% dei pazienti con fibromialgia, rispetto ai criteri del 2011 (sensibilità, 81,5%; specificità, 93,3%). Un punteggio FAST3-F ≥2 ha correttamente classificato l’89,4% dei pazienti secondo ai criteri 2011 (sensibilità, 77,8%; specificità, 92,4%). Un punteggio FAST4 ≥3 ha correttamente classificato il 91,7% dei pazienti rispetto ai criteri FM 2011 (sensibilità, 70,4%; specificità, 97,1%).

L’accordo su una diagnosi clinica di FM era dell’81,1% per FAST3-P, dell’85,6% per FAST3-F e del 58,8% per FAST4.

Back To Top