Radiologia

Formazione, corso dell’Ordine dei Medici di Milano sulla radioprotezione

Negli anni Ottanta le radiazioni causate da esami medici non superava il 15% dell’esposizione totale alle radiazioni, comprese quelle legate a fattori ambientali come i raggi del sole o il radon. Nel corso di tre decenni le apparecchiature mediche come la Tac sono arrivate a coprire il 50% delle radiazioni a cui siamo esposti.

A 3 anni dall’entrata in vigore del D.lgs. 101/20 e s.m., l’Ordine dei Medici e Chirughi di MIlano ha organizzato la seconda edizione del corso di formazione a distanza: “Tutto quello che avreste voluto sapere della radioprotezione”.

Il corso è disponibile per un anno sulla piattaforma omceomi-ecm consente di acquisire 18 crediti ECM ed è dedicato a medici chirurghi (generici e specialisti) e odontoiatri iscritti all’Ordine di Milano. Il corso si articola in 10 moduli, focalizzati sul Titolo XIII che tratta il tema delle esposizioni dei medici che impiegano radiazioni ionizzanti, rispondendo a vari quesiti anche con consigli pratici sulla radioprotezione del paziente.

Roberto Carlo Rossi, presidente Omceomi ha dichiarato:

“Il panorama in tema di radioprotezione sta cambiando e a 3 anni dall’entrata in vigore del D.lgs. 101/20 e s.m., sono ormai chiare e definite le norme di sicurezza e a tutela dei pericoli da radiazioni ionizzanti correlati.

Anche per il biennio 2023-2025 è d’obbligo per i medici e gli odontoiatri acquisire crediti specifici in materia di radioprotezione (delibera della CNFC del 12/11/2021), in ottemperanza all’art. 162 del decreto legislativo 31 luglio 2020, n° 101. Ecco, dunque, il nostro impegno per l’aggiornamento su questo tema così rilevante”.