Nei pazienti con lupus eritematoso sistemico (LES) da moderato a grave, il trattamento con anifrolumab è risultato associato a un miglioramento nell’attività della malattia, nella qualità della vita correlata alla salute (QOL), nella fatigue e nel dolore. Lo rivela uno studio pubblicato su “Lancet Rheumatology” da Vibeke Strand della Stanford University a Palo Alto, negli Stati Uniti. Si tratta di un’analisi post-hoc degli studi di

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Accesso per utenti iscritti
   
Back To Top