Gli individui affetti sia da vitiligine sia da psoriasi hanno un aumentato rischio di autoimmunità e storia familiare di psoriasi, secondo una lettera pubblicata online sul “Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology”. Dorine Canu, dell’Hôpital Saint-André di Bordeaux, in Francia, e colleghi, autori dello studio, hanno analizzato le caratteristiche demografiche e cliniche dei pazienti con vitiligine e psoriasi concomitanti in uno studio monocentrico condotto tra gennaio 2017 e gennaio 2020. Sono stati inclusi i dati di 436 pazienti con vitiligine, 74 dei quali avevano una storia personale passata e/o attuale di psoriasi.
Dall’analisi dei dati, i ricercatori hanno scoperto che la psoriasi a placche era la tipologia più comune tra i pazienti in cui c’era concomitanza di psoriasi e vitiligine (48 pazienti). In 12 pazienti (16,2%), le lesioni della psoriasi erano localizzate nello stesso sito cutaneo della vitiligine. Nel 62,2% dei pazienti, la comparsa della psoriasi è stata riferita prima dello sviluppo della vitiligine, soprattutto tra i soggetti con co-localizzazione della psoriasi e della vitiligine (10 su 12 pazienti).

I pazienti con psoriasi e vitiligine, infine, avevano un’età media di insorgenza della vitiligine significativamente più elevata, nonché un aumento indipendente di rischio di autoimmunità e storia familiare di psoriasi (odds ratio: 11,8 e 2,4, rispettivamente). Scrivono gli autori:

Una migliore comprensione dei meccanismi patologici che portano alla concomitanza di psoriasi e vitiligine migliorerebbe la gestione della vitiligine, poiché la vasta gamma di terapie mirate già approvate per la psoriasi potrebbe essere testata nella vitiligine.”

Back To Top