Rispetto agli anticoagulanti orali diretti (DOAC), l’antagonista della vitamina K warfarin è associato a un maggiore rischio di protesi del ginocchio e dell’anca, secondo i risultati di uno studio apparso sugli “Annals of the Rheumatic Diseases” a prima firma di Priyanka Ballal, della Boston University School of Medicine, negli Stati Uniti. Per determinare l’associazione tra l’uso del warfarin e il rischio di sostituzione del ginocchio

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Utenti collegati esistenti
   
Back To Top