skip to Main Content

Nuovi dati da uno studio su pazienti con protesi di ginocchio

Uomini e donne sottoposti a protesi totale di ginocchio con livelli di testosterone totale più elevati manifestano meno dolore al ginocchio operato e le donne in particolare mostrano una disabilità minore. È quanto risulta da uno studio pubblicato sulla rivista “Arthritis Care & Research” da Gregor Freystaetter e colleghi della clinica universitaria di Zurigo, in Svizzera.

Gli autori hanno considerato 272 pazienti (età media 70,4 anni; 53% donne) sottoposti a protesi unilaterale totale del ginocchio per una grave forma di osteoartrosi. Dopo 6-8 settimane dall’intervento chirurgico, i partecipanti sono stati valutati per i livelli di testosterone, per il grado di dolore e di funzionalità (secondo l’indice WOMAC) nelle ginocchia operate e controlaterali.

Secondo l’analisi dei dati, livelli più alti di testosterone erano associati a meno dolore WOMAC al ginocchio operato, sia negli uomini (B = -0,62) sia nelle donne (B = -3,79), non ché a punteggi di disabilità WOMAC più bassi sia nelle donne (B = -3,62) sia negli uomini obesi (B = -1,99).

Al contrario, per quanto riguarda il ginocchio controlaterale, non è emersa alcuna associazione significativa tra i livelli di testosterone e il dolore WOMAC negli uomini o nelle donne. Tuttavia, livelli più alti di testosterone sono risultati associati a una disabilità minore nelle donne (B = -0,95).

“Questo studio suggerisce un possibile vantaggio di livelli di testosterone fisiologici, specifici per il genere, più elevati tra uomini e donne sottoposti a protesi totale di ginocchio a causa di una grave osteoartrosi”, hanno concluso gli autori. “Sono necessari ulteriori studi con un disegno prospettico per esplorare ulteriormente e chiarire il ruolo dei più alti livelli fisiologici di questo ormone nei pazienti con osteoartrosi sintomatica del ginocchio.”

Back To Top