Medico-paziente-studio

LES, validità predittiva del Lupus patient-reported outcome nella valutazione della prognosi

Uno studio giapponese ha voluto indagare l’impatto delle misure HR-QOL specifiche di malattia sulla progressione del lupus

La validità predittiva della qualità di vita (QOL) specifica della malattia rimane sconosciuta nei pazienti affetti da lupus eritematoso sistemico (LES), sebbene le misure specifiche della malattia siano ugualmente o più reattive ai cambiamenti rispetto alla QOL generica. Da questa premessa è partito lo studio condotto da Akira Onishi dell’Università di Kyoto, in Giappone, e colleghi, che hanno esaminato la validità predittiva del Lupus patient-reported outcome (PRO). Lo studio è stato pubblicato su Rheumatology.

I pazienti con LES e misurazioni ≥2 nel tempo sono stati inclusi nel registro multicentrico giapponese (LUNA). Il questionario Lupus PRO contiene misure relative alla salute (HR) e non HR-QOL. L’aumento del danno è stato valutato utilizzando il Systemic Lupus International Collaborating Clinics/American College of Rheumatology Damage Index (SDI). È stata inoltre esaminata l’associazione tra il punteggio Lupus-PRO al basale e i punteggi SDI longitudinali utilizzando modelli a effetti misti aggiustati per i fattori prognostici.

Tra i 1.295 pazienti, quelli con un punteggio HR-QOL del Lupus PRO più alto al basale hanno mostrato un aumento significativamente inferiore dello SDI (-0,005/anno, intervallo di confidenza [CI] al 95%: da -0,007 a – 0,004, p< 0,001).

Secondo la categorizzazione dell’HR-QOL in base al terzile, è stato identificato un effetto dose-dipendente simile dell’HR-QOL sulla SDI longitudinale (secondo terzile vs primo: -0,101/anno, IC al 95%: da -0,172 a – 0,030; terzo terzile: -0,211/anno, IC al 95%: da -0,281 a – 0,142). I domini non HR-QOL non erano associati in modo significativo ai punteggi SDI. Tra i domini HR-QOL, la cognizione, la procreazione e la salute fisica erano significativamente associati alla SDI.

Secondo le conclusioni degli autori, una maggiore HR-QOL del Lupus PRO era associata a un minore aumento dei punteggi SDI. I risultati sottolineano l’importanza delle misure HR-QOL specifiche per la malattia nella valutazione della prognosi.