I dati sono emersi da un’analisi per sottogruppi dello studio FREEDOM Denosumab aumenta la densità minerale ossea (BMD) e diminuisce il rischio di fratture vertebrali, ma non il rischio di fratture non vertebrali nelle donne in postmenopausa con osteoporosi e diabete. Sono questi i risultati esposti in un articolo pubblicato sulla rivista “Bone” da Serge Ferrari della Clinica Universitaria di Ginevra, in Svizzera, e colleghi

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Accesso per utenti iscritti
   
Back To Top