Nelle indicazioni farmacologiche i FANS sono fortemente raccomandati

Gli antinfiammatori non steroidei (FANS) in somministrazione orale si confermano un pilastro della terapia dell’osteoatrosi della mano, dell’anca e del ginocchio. Nelle nuove linee guida dell’American College of Rheumatology (ACR) appena pubblicate sulla rivista “Arthritis Care & Research” (1) questi farmaci sono la terapia di prima scelta per questa affezione, indipendentemente dal distretto anatomico colpito, sulla base della ricca letteratura che ne documenta l’efficacia a breve termine. Rimangono valide chiaramente le consuete indicazioni di sicurezza per l’uso dei FANS, quali la selezione dei pazienti appropriati e il loro monitoraggio regolare per lo sviluppo di potenziali eventi avversi gastrointestinali, cardiovascolari e renali, nonché per le possibili interazioni con altri farmaci.

Le linee guida dell’ACR riservano un posto importante anche all’approccio farmacologico ai FANS topici, fortemente raccomandati nell’osteoartrosi di ginocchio e raccomandati con riserva nell’osteoartrosi della mano. L’elenco degli interventi terapeutici fortemente raccomandati termina con gli steroidi intra-articolari per l’osteoartrosi d’anca (con guida per immagini) e di ginocchio, mentre per la mano questo intervento è raccomandato con riserva, così come altri farmaci quali paracetamolo, tramadolo, duloxetina, condroitina e capsaicina topica.

Da non trascurare gli interventi di tipo fisico, psicosociale e sull’integrazione corpo-mente. Raccomandati fortemente per tutti i tipi di osteoartrosi sono in particolare l’esercizio fisico, meglio se supervisionato, che può includere le passeggiate, il potenziamento muscolare, l’allenamento neuromuscolare e l’esercizio in acqua, nonché infine i programmi di autoefficacia e di autogestione.

Nel caso dell’osteoartrosi dell’anca e del ginocchio, sono raccomandati fortemente anche la perdita di peso, il Tai Chi e l’uso del bastone. Per il ginocchio e per il pollice/primo metacarpo è consigliato anche un tutore.

Seguono, con una raccomandazione con riserva, la terapia caldo/freddo, la terapia cognitivo-comportamentale e l’agopuntura.

Riferimento bibliografico

1. Kolasinski SL et al. 2019 American College of Rheumatology/Arthritis
Foundation Guideline for the Management of Osteoarthritis of the Hand, Hip, and Knee.
Arthritis Care & Research 2020. DOI 10.1002/acr.24131

Codice: DCS-20-12

Back To Top