Nei soggetti con nefrite lupica (NL) refrattari ai trattamenti, l’aggiunta ai corticosteroidi e al micofenolato di un inibitore della calcineurina (CNI) come tacrolimus è in grado di aumentare il tasso di risposta renale e ridurre ulteriormente la proteinuria. È quanto riferiscono sulla rivista “Kidney International Reports” Desmond Yap, dell’Università di Hong Kong, in Cina, e colleghi. Questi autori hanno condotto uno studio di coorte su

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Accesso per utenti iscritti
   
Back To Top