Romosozumab è in grado di aumentare la densità minerale ossea (BMD) e diminuire il turnover osseo in pazienti con artrite reumatoide e osteoporosi (RA-OP) concomitanti e pazienti con osteoporosi primaria (P-OP). È quanto emerso da uno studio presentato all’American Society for Bone and Mineral Research (ASBMR) Annual Meeting 2021, tenutosi recentemente a San Diego, in California. Nello studio sono stati arruolati pazienti con RA-OP e

(continua)

Questo contenuto è riservato agli utenti registrati, vi preghiamo di inserire nome utente e password.

Accesso per utenti iscritti
   
Back To Top