La correlazione è emersa in un ampio studio di coorte

Le pazienti affette da endometriosi hanno un rischio di insorgenza di lupus eritematoso sistemico superiore al normale. Lo riferisce uno studio di coorte, basato sulla popolazione e retrospettivo, pubblicato su “Scientific Reports” a prima firma di Yu-Hsi Fan della Chung Shan Medical University a Taichung, a Taiwan.

La ricerca prende le mosse da alcuni studi recenti, che hanno dimostrato una maggiore prevalenza di allergie e malattie autoimmuni tra le pazienti con endometriosi. Allo scopo di evidenziare una possibile correlazione tra endometriosi e lupus, i ricercatori hanno utilizzato i dati del National Health Insurance Research Database (NHIRD) di Taiwan, considerando complessivamente un campione di un milione di soggetti. La data indice della coorte era la data della diagnosi iniziale di endometriosi, mentre la misura di outcome era la diagnosi di lupus eritematoso sistemico e l’uso di idrossiclorochina per un anno. L’endpoint dello studio era l’insorgenza del LES o il ritiro dal programma NHI, l’assicurazione sanitaria di Taiwan, a seconda di cosa si fosse verificato prima.

I ricercatori hanno inizialmente abbinato gli individui per propensity score tenendo conto di diverse covariate, quali l’età, le comorbilità, nonché l’uso di corticosteroidi, di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e di farmaci ormonali. Complessivamente, dopo l’abbinamento, sono stati arruolati nello studio 16.758 partecipanti.

Dall’analisi dei dati è emerso che, rispetto alle pazienti del gruppo senza endometriosi, quelle con endometriosi avevano un tasso di densità di incidenza significativamente più alto di lupus (0,3 vs. 0,1 per 1000 anni-persona), con un hazard ratio aggiustato (aHR) pari a 2,37.

I ricercatori non hanno osservato effetti significativi di età, ipertensione, malattia epatica cronica, uso di corticosteroidi, FANS e farmaci ormonali nell’hazard ratio del lupus. Hanno osservato un’associazione simile nell’analisi di sensibilità, con un aHR significativamente più alto per il LES tra le pazienti con endometriosi diagnosticata in laparoscopia (aHR: 4,74).

Secondo le analisi per sottogruppi, le pazienti con endometriosi di età compresa tra i 30 e i 45 anni, quelle che assumevano FANS e quelle che non assumevano farmaci ormonali avevano tutte un rischio più elevato di insorgenza di lupus. Tra le pazienti con endometriosi, l’intervento chirurgico non ha influenzato significativamente il rischio di lupus.

Secondo le conclusioni degli autori, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per chiarire i meccanismi sottostanti al legame tra endometriosi e lupus, la classe medica dovrebbe essere consapevole di questa correlazione quando tratta le pazienti con endometriosi.

 

Back To Top