La correlazione è emersa da uno studio su 189 pazienti

L’arteriosclerosi renale si sviluppa due decenni prima nei pazienti con nefrite lupica rispetto ai controlli sani corrispondenti per età, secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Arthritis Care & Research” da Shivani Garg e colleghi dell’Università del Wisconsin a Madison. Tra i pazienti con artrite lupica, In particolare, l’età superiore ai 30 anni e la cronicità della patologia sono risultati fattori fortemente predittivi di arteriosclerosi renale. Inoltre, i referti bioptici di nefrite lupica spesso omettono i dati sull’arteriosclerosi renale, forse ritardando l’implementazione di misure per prevenire le malattie cardiovascolari.

Garg e colleghi hanno disegnato questo studio considerando i dati epidemiologici allarmanti sulla nefrite lupica. I pazienti che ne sono affetti hanno infatti un rischio aumentato di nove volte di malattie cardiovascolari rispetto ai coetanei sani e un rischio due volte maggiore rispetto ai pazienti che hanno lupus eritematoso sistemico ma non nefrite.

Gli autori hanno così identificato 189 pazienti con nefrite lupica incidente sottoposti a biopsie renali dal 1994 al 2017 presso il loro centro medico. Hanno interpretato i referti bioptici per classificarli secondo la gravità della patologia, e hanno confrontato la prevalenza dell’arteriosclerosi renale con i dati di prevalenza pubblicati per 1203 donatori di rene sani corrispondenti all’età, verificando infine l’esistenza di predittori di arteriosclerosi.

I risultati hanno mostrato una prevalenza dell’arteriosclerosi renale del 40% tra i pazienti con nefrite lupica di età compresa tra 31 e 39 anni, rispetto al 44% tra i donatori sani di età compresa tra 50 e 59 anni. Nella coorte di nefrite lupica, i pazienti di età pari o superiore a 30 anni presentavano una significativa probabilità di 3,3 volte maggiore di arteriosclerosi renale rispetto a quelli di età inferiore ai 30 anni in analisi adeguate. Inoltre, i casi cronici di nefrite lupica erano significativamente associati a un aumento di 4,0 della probabilità di arteriosclerosi renale rispetto ai casi non cronici.

Lo studio ha anche permesso di scoprire che la segnalazione e la classificazione dell’arteriosclerosi renale mancavano in oltre la metà delle biopsie di pazienti con nefrite lupica.

Back To Top