skip to Main Content
Una Terapia Conservativa Per L’ernia Discale

Sicura ed efficace, è stata valutata in uno studio osservazionale

L’ernia discale raggiunge numeri di prevalenza allarmanti: le stime epidemiologiche indicano che circa l’80% dei nostri connazionali ne soffrirà nel corso della vita. Per loro è disponibile da poco una terapia innovativa laser denominata Theal Therapy, sviluppata da Mectronic.

Secondo un’indagine ben 4 italiani su 5 soffriranno di ernia del disco nel corso della propria vita.

Questa metodica sfrutta la modulazione della radiazione laser tra diverse lunghezze d’onda per ottenere il mix adatto alle specifiche caratteristiche della malattia e del soggetto. Il trattamento può così essere personalizzato in base a diversi parametri fisiologici quali età, dolore, fototipo e tipologia di tessuto, migliorando notevolmente le performance terapeutiche e riducendo i tempi di recupero.

L’efficacia e la sicurezza di Theal Therapy sono state valutate nel corso di uno studio osservazionale condotto da Angela Notarnicola e colleghi della Clinica ortopedica della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bari, pubblicato recentemente sull’American Journal of Arthritis.

Lo studio ha coinvolto 20 soggetti affetti da lombalgia cronica (da almeno 12 settimane), che sono stati sottoposti a un trattamento di cinque sedute a settimana, per un totale di 10 sessioni. I pazienti, che avevano un’età media di 60 anni, hanno riscontrato una notevole riduzione del dolore e un miglioramento nel recupero del processo funzionale a soli 10 giorni dalla fine del trattamento e in un lasso di tempo compreso tra i 2 e i 12 mesi. I risultati clinici si sono rivelati coerenti con gli effetti biologici attesi per ogni lunghezza d’onda somministrata con Theal Therapy.

“Visito regolarmente pazienti affetti da patologie della colonna come lombosciatalgie, radicolopatie ed ernie discali: il trattamento conservativo di queste patologie è sempre preferibile e, in quest’ottica, Theal Therapy si è rivelato un prezioso alleato di medici e fisioterapisti per ridurre il dolore e per accelerare i tempi di recupero”, ha spiegato Johnny Casagrande, neurochirurgo dell’Ospedale Circolo di Varese. “Theal Therapy consente di ridurre e disidratare l’ernia, riducendola di volume e facendo sì che la stessa vada a comprimere meno o non vada più a comprime la radice nervosa. Abbiamo finalmente trovato nella cura conservativa delle patologie discali un grande alleato e i risultati sono stati eccellenti”.

Back To Top