skip to Main Content
Ridurre L’impatto Della Fibromialgia Con La TENS

Presentati al meeting ACR/ARHP i dati di uno studio su donne tra 18 e 70 anni

La stimolazione nervosa elettrica transcutanea (TENS) somministrata durante l’attività fisica può alleviare efficacemente il dolore e l’affaticamento associati alla fibromialgia. Lo rivelano i dati emersi da uno studio condotto su pazienti di sesso femminile presentato all’annuale meeting ACR/ARHP tenutosi nelle settimane scorse a Chicago, negli Stati Uniti.
Si ritiene che le proprietà analgesiche della TENS siano correlate all’attivazione delle vie endogene degli oppioidi quando essa è somministrata a bassa frequenza (<10 Hz) e attraverso l’inibizione indiretta di fibre afferenti di piccolo diametro nel midollo spinale tramite la stimolazione di fibre afferenti di grande diametro, quando erogata ad alta frequenza (> 50 Hz).

In questo studio, sono state coinvolte donne di età compresa tra 18 e 70 anni con fibromialgia definita dai criteri ACR 1990 con intensità del dolore ≥4 su una scala da 0 a 10 che sono state assegnate in modo casuale a ricevere durante l’attività fisica TENS, TENS placebo o nessuna TENS.

Dall’analisi dei dati, il dolore associato all’attività fisica, outcome primario dello studio, è risultato ridotto dopo aver utilizzato la TENS attiva per un mese (riduzione media, 1,82) rispetto alla TENS placebo (riduzione media, 0,85) e nessuna TENS (riduzione media, 0). Anche l’affaticamento associato all’attività è stato migliorato nelle donne che assumevano la TENS attiva per un mese (riduzione media, 1,53) rispetto a quelle in trattamento con TENS placebo (riduzione media, 0,08) o nessuna TENS (riduzione media, +0,35).

A riposo, si è registrato un miglioramento in termine di percezione del dolore nelle partecipanti allo studio che avevano ricevuto TENS attiva per un mese rispetto a coloro che avevano ricevuto placebo o nessuna TENS. L’impatto della malattia è risultato migliorato nelle donne che hanno ricevuto la TENS attiva rispetto al gruppo trattato con nessuna TENS (riduzione media di 8,48 vs. riduzione media di 1,39), ma non rispetto alla TENS del placebo (riduzione media, 3,42). Una maggiore percentuale di partecipanti che ricevono TENS attiva vs. TENS placebo o nessuna TENS ha riportato un miglioramento della valutazione globale del cambiamento (70%, 31% e 9%, rispettivamente).

 

Back To Top